Federlaberghi, WWF e Fondazione Recchi uniti contro la plastica

È ufficiale la collaborazione tra Federlaberghi, WWF e Fondazione Recchi per l’eliminazione della plastica monouso e di quella non strettamente necessaria, all’interno delle strutture ricettive.

In Italia ci sono circa 33.000 alberghi e, secondo alcune stime, è stato calcolato che una sola struttura di alto livello in media consuma 200 mila flaconcini per la cosmesi in un anno. I turisti contribuiscono alla creazione di quest spreco con l’uso di prodotti usa e getta. È chiaro dunque come il settore alberghiero rivesta un ruolo strategico nella lotta contro la plastica.

Il 6 giugno a Roma, Giuseppe Roscioli, Presidente di Federalberhi Roma e Vicepresidente vicario di Federalberghi Nazionale, e Donatella Bianchi, Presidente WWF Italia, supportati dalla Fondazione dell’esploratore e fotografo Alberto Luca Recchi, hanno firmato un accordo a favore dell’ambiente. Qesta unione è in linea con la Direttiva europea di marzo che prevede uno svariato numero di azioni volte alla salvaguardia del nostro Pianeta, da attuare a partire dal 2021.

Infatti, se non si agisce immediatamente per tamponare la grave situazione ambientale, si prevede che entro il 2050 nei nostri mari ci sarà la stessa quantità di pesci e rifiuti plastici. Il problema peggiore di questo polimero non è tanto la composizione in sé quanto l’inadeguata gestione dello smaltimento, cui non viene applicato un processo circolare.
Per rendere quindi la lotta all’inquinamento più efficace l’hotellerie ha scelto un partner solido ed esperto nel campo come il WWF, che da anni ormai porta avanti i progetti a tutela della natura.
Ora che l’accordo è ufficiale, non resta che metterlo in pratica per vederne i frutti il prima possibile.

Federalberghi è la principale organizzazione imprenditoriale per quanto concerne il settore turistico-ricettivo italiano e si pone a capo degli interessi degli albergatori nei confronti delle istituzioni e delle organizzazioni politiche, economiche e sindacali. Aderiscono ad essa 27.000 alberghi su 33.000. È socio fondatore di Hotrec, la Confederazione europea degli hotel, dei ristoranti e dei bar; inoltre

2019-06-20T15:43:38+00:00
NEWSLETTER
Iscriviti alla newsletter per rimanere sempre aggiornato sui nostri eventi